venerdì 3 novembre 2017

Recensione#14 Gang Bang - Chuck Palahniuk

fa freddino neh? e io ne ho approfittato per leggere un libro dalla lettura facile e veloce.

Titolo: Gang Bang
Autore: Chuck Palahniuk
Casa Editrice: Mondadori
Anno Pubblicazione:2008


Trama: Cassie Wright, regina leggendaria del porno, decide di chiudere in "bellezza" la sua carriera battendo il record mondiale di Gang Bang (quella particolare performance porno nella quale una gentile signora fa sesso con un numero spropositato di gentili signori) e di farne un film. Il suo obiettivo è quanto mai ambizioso: 600 uomini. Il libro si basa su quanto dicono, pensano e fanno Mr. 72, Mr. 137, e Mr. 600 che attendono il loro turno in una stanza assai affollata e rumorosa

Recensione: A parte una cultura di sesso spinto accelerato non ho ottenuto niente...solo emozioni schifosi e vomitevoli. Il sesso piace a tutti, a chi piu a chi meno...ma ciò che è descritto in questo libro se cosi si puo chiamare sembra quasi surreale.
La pornostar Cassie Wright  vuole battere un record: Scopare con 600 uomini in un solo giorno con la sua morte come finale.
Tra gli aspiranti “stalloni” emergono tre personaggi: n.72 che si crede il figlio, n.137 ex divo fallito e n.600 ex pornoattore, compagno di Cassie. Il tutto si svolge in un seminterrato vomitevole. La lettura scorre veloce, ce poco da annoiarsi e spesso si sorride immaginando le scene assurde. Forse è la prima volta che finisco di leggere un libro e non mi ha lasciato nessuna emozione, solo curiosità su determinati termini “tecnici” del porno J .L’unica cosa positiva che il finale non è scontato.
Attenzione, non giudicatemi bigotta, non sono nemmeno scandalizzata, solamente che non mi è piaciuto e nemmeno lo consiglio. 
Voto: /5

Reazioni:

7 commenti:

  1. Poteva essere una lettura originale, peccato però non dia molti spunti (che non siano sessuali intendo XD)

    RispondiElimina
  2. Sono perplessa da questo romanzo...

    RispondiElimina
  3. Ciao!
    Sembrava interessante come idea... ma se come dici tu non lascia nessuna emozione, mah...

    RispondiElimina
  4. Amo molto leggere e leggo davvero di tutto ma un libro con questa trama non l'avrei mai scelto, proprio perché un libro secondo me deve farti sognare, farti riflettere o insegnarti qualcosa.
    In questo strano mondo alla rovescia c'è il timore di essere giudicati bigotti se ci si disgusta davanti a certe cose o se semplicemente non piacciono... cerchiamo di ritrovare un po' di buon senso! ;-)
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  5. Ciao... ti ho nominata per il Blogger Recognition Award, se ti fa piacere partecipare.
    http://unabuonalettura.blogspot.it/2017/11/blogger-recognition-award.html

    RispondiElimina
  6. Mi sembra quasi scontato ricordare che esistono diversi tipi di libri così come diversi generi letterari, quindi non capisco la necessità di definire "vomitevole" o "schifoso" un romanzo davvero ben scritto di Palahniuk solo perchè parla del ciò che accade dietro le quinte di un video porno; se compri un libro il cui titolo è " Gang Bang" non puoi certo aspettarti che la storia tratti struggenti storie d'amore o entusiasmanti viaggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto grazie per essere passato dal mio blog...sono la prima a non leggere sempre gli stessi generi e non ho messo in dubbio che il libro è scritto bene...ho semplicemento espresso ciò che ha suscitato a me. Buona giornata

      Elimina